VERONAMERCATO, AL VIA IL PORTALE PER MONITORARE I CATTIVI PAGATORI

Ritorna all'elenco news

AL VIA IL PORTALE PER MONITORARE I CATTIVI PAGATORI

Articolo pubblicato su: www.CorriereOrtofrutticolo.it il 13.01.2016

Il mancato pagamento della merce alle aziende ortofrutticole da parte dei clienti è uno dei problemi più sentiti all’interno del settore, in particolare nel mondo dei Mercati agroalimentari. Per risolvere questa annosa problematica Veronamercato e la rete d’imprese Veronamercato Network hanno creato un nuovo portale, chiamato Gas Portal, realizzato con la collaborazione tecnica di Netspin e Cerved, che offre innovativi servizi agli operatori del Mercato scaligero. Il progetto, sostenuto anche da Fedagro Verona, è stato presentato questa mattina nel centro direzionale di Veronamercato, alla presenza di Gianni Dalla Bernardina e Paolo Merci, rispettivamente presidente e direttore del centro agroalimentare, Marco Marrapese, presidente di Veronamercato Network, Massimo Borghetto di Netspin e Luca Mazzucato di Cerved. Attraverso la piattaforma informatica gli operatori possono inserire le proprie offerte e interagire direttamente con buyer nazionali e internazionali che possono avanzare le proprie proposte commerciali. Ma attraverso questo nuovo sistema le aziende del Mercato possono rendersi conto all’istante con che tipologia di azienda si stanno portando avanti le contrattazioni. I nominativi delle varie ditte clienti infatti vengono affiancate da un bollino verde, giallo o rosso, a seconda se sia un buono o cattivo pagatore. Per ogni impresa che entra in contrattazione con le ditte di Veronamercato è presente inoltre una dettagliata scheda tecnica che la fotografa a 360 gradi definendone lo stato di “salute” e l’affidabilità. A questo servizio è stato aggiunto anche una valutazione interna da parte della stessa Veronamercato che, in base alle segnalazioni delle società presenti nei posteggi del centro agroalimentare veneto, può segnalare la presenza di ditte o gruppi cattivi pagatori. Gas Portal è stato finanziato da Veronamercato con 100 mila euro per il 2016 ed è un servizio gratuito per le 57 aziende aderenti alla Rete d’imprese Veronamercato Network (sulle 63 ditte concessionarie del centro agroalimentare scaligero). Dopo un periodo di formazione il servizio partirà subito dopo la presentazione a Fruit Logistica a Berlino 3-5 febbraio). “Il recupero crediti è il tema più sentito dagli operatori del Mercato”, spiega Merci. “Basti pensare che solo negli ultimi cinque anni è stato chiesto un recupero crediti di 5 milioni di euro, di cui è stato recuperato il 50%. Questo è un servizio innovativo che fissa regole chiare e precise per chi vuole contrattare con le nostre ditte”. “È stato un lavoro di concertazione durato due anni – aggiunge con soddisfazione Marrapese – che ci ha portato a realizzare un servizio efficace per le imprese. Da sottolineare in particolare lo score interno che permette a VeronaMercato di dare delle valutazioni personali ai singoli clienti. Finora hanno aderito in 50 su 60 circa. Il servizio sarà come detto gratuito, per il primo anno. Poi si vedrà, anche in base ai risultati ottenuti”. “Si tratta di un servizio che garantisce maggiore sicurezza – aggiunge Mazzucato – e che informa gli stessi acquirenti delle regole nelle contrattazioni all’interno del Mercato, ma è anche una grande opportunità per sviluppare il business per le aziende”. "Per noi è stato un gioco di squadra importante - afferma Dalla Bernardina. Uno strumento di aiuto e di supporto in caso soprattutto di mancati pagamenti. Una nuova eccellenza per la nostra realtà".

Emanuele Zanini

Nella foto da sinistra: Paolo Merci, Gianni Dalla Bernardina e Marco Marrapese

Ritorna all'elenco news