VERONAMERCATO LANCIA PIATTAFORMA DIGITALE: DOMANDA E OFFERTA SI INCONTRANO CON UN CLIC

Ritorna all'elenco news

VERONAMERCATO LANCIA PIATTAFORMA DIGITALE: DOMANDA E OFFERTA SI INCONTRANO CON UN CLIC

Articolo pubblicato su www.corriereortofrutticolo.it  il 20 novembre 2013.

Una piattaforma digitale dove mettere in contatto domanda e offerta di ortofrutta con un semplice clic, ovunque ci si trovi e in tempo reale. È il nuovo progetto, destinato ai mercati esteri, realizzato da Veronamercato, attraverso la rete d’imprese Veronamercato Network che raggruppa ben 62 aziende del centro agroalimentare scaligero.
L’iniziativa è stata presentata questa mattina all’interno del mercato ortofrutticolo veneto dal presidente di Veronamercato Erminia Perbellini, assieme al coordinatore di Veronamercato Network Marco Marrapese e a Massimo Borghetto, presidente di Netspin, società scaligera che ha curato lo sviluppo del software che sta alla base del progetto.
La “piazza virtuale “è riservata agli operatori del mercato ortofrutticolo veronese e ai relativi clienti internazionali. Si può accedere da un comune browser (Chrome, Firefox, Safari, Explorer) e utilizzando qualsiasi dispositivo connesso a internet (pc, portatile, tablet, smartphone) e in pochi passi si possono creare offerte e accedere alla disponibilità di merce del mercato controllandone i prezzi, da qualsiasi posto.
Il fornitore inserisce i prodotti nel “market place virtuale” (la registrazione è gratuita). Il potenziale cliente iscritto al sistema riceve una mail e viene avvisato della merce disponibile tra le aziende del mercato ortofrutticolo di Verona. Il cliente può visualizzare e controllare in tempo reale tutte le tipologie di frutta e verdura (attraverso delle dettagliate schede prodotto con le caratteristiche principali e le immagini di ogni referenza) e i volumi disponibili.
Una volta selezionato il prodotto che interessa il potenziale acquirente può lanciare una proposta d’acquisto e il cliente, sempre via mail, può confermare o rifiutare l’acquisto. I clienti possono anche richiedere alle aziende inserite nel sistema prodotti non presenti in quel preciso momento nel “market place”.
La piattaforma, come detto, funziona come luogo virtuale dove mettere in contatto clienti e fornitori ma non né un’asta né un sistema di commercio elettronico e non sostituisce i classici rapporti commerciali tra le imprese.
La trattativa vera e propria avviene poi privatamente tra le due parti. Il vero obiettivo è quello di permettere di controllare la disponibilità di prodotto in tempo reale, a che prezzo Alla base del progetto c’è un regolamento da seguire. Chi non rispetta le regole – con per esempio aziende che inviano merce non idonea o clienti che non pagano o commettono qualche irregolarità – può essere estromesso dal sistema. Per la clientela il sistema è in inglese mentre per gli operatori del mercato è in italiano.
Al progetto hanno già aderito cinque aziende russe – Rusfood Trading House di Mosca, Agroexpress, Fruittime, Rusfruit e l’agente Oleg Ivanov di San Pietroburgo. “Attraverso questa nuova iniziativa della rete di Veronamercato – ha sottolineato il presidente Perbellini – portiamo avanti l’obiettivo di sviluppare innovazione, comunicazione, supportate dalla tecnologia, rispondendo anche alle esigenze dei mercati internazionali e dando un servizio utile e veloce specialmente ai clienti esteri fornendo altresì un accesso privilegiato ai principali buyer del settore”. Nei prossimi giorni il servizio sarà pienamente operativo.

Ritorna all'elenco news