veronamercato al world food di mosca

Ritorna all'elenco news

COMUNICATO STAMPA
 
VERONAMERCATO E MAAP INSIEME AL WORLD FOOD DI MOSCA
LA PIÙ IMPORTANTE FIERA ALIMENTARE RUSSA.
IL SISTEMA DEI MERCATI VENETI ENTRA NELLA FASE OPERATIVA
 
 
I due maggiori Centri agroalimentari del Veneto, Veronamercato e il Maap di Padova, consolidati fornitori di frutta e ortaggi per l’area del Centro ed Est Europa, si sono presentati per la prima volta in modo unitario alla più importante fiera alimentare della Federazione Russa, il World Food, che si è tenuto a Mosca dal 14 al 17 settembre. La partecipazione con un unico stand collettivo, di cui hanno potuto usufruire alcune delle aziende concessionarie dei due Mercati, è stato uno dei primi risultati concreti del protocollo di intesa che è stato firmato nel 2006 dalle società di gestione dei Mercati di Padova, Treviso e Verona.
“Abbiamo realizzato - spiega Paolo Merci, direttore di Veronamercato - e stiamo oggi mettendo in pratica, con l’appoggio della Regione Veneto, un programma condiviso di rilancio e rafforzamento del ruolo dei Mercati. L’intesa prevede lo sviluppo di sinergie tra i Mercati veneti che consentano di studiare e verificare la soluzione di problemi comuni, quali il credito, l’analisi dei prodotti, l’elaborazione dei listini prezzi; di accedere più agevolmente a nuovi mercati, a partire proprio da quelli dell’Est; di sostenere i consumi di ortofrutta, a beneficio del mondo produttivo e del consumatore finale”.
“I mercati all’ingrosso sono destinati a riorganizzarsi o a sparire”, aggiunge perentorio Giancarlo Daniele, amministratore delegato del Mercato agroalimentare di Padova (Maap) nonché operatore concessionario dello stesso Mercato con esperienza ormai pluridecennale nel commercio dell’ortofrutta. “Crediamo nel concetto che l’unione fa la forza e nella necessità di dare una svolta all’attività dei Mercati all’ingrosso per garantire loro un futuro. Intendiamo dare nuove opportunità di business ai nostri concessionari e ai prodotti agroalimentari veneti”. “In questi tempi di calo diffuso dei consumi - continua Daniele - è frequente che i nostri Mercati si trovino in una situazione di offerta in eccesso, per cui è indispensabile individuare nuovi mercati di sbocco. E attraverso l’offerta unita dei nostri mercati è più facile incontrare opportunità interessanti”.
“Stiamo valutando - entra nel dettaglio Daniele - di aprire delle piattaforme distributive nelle aree più di nostro interesse. Piattaforme in cui possono trovare nuovi sbocchi non solo l’ortofrutta della nostra regione, ma anche altri prodotti alimentari del nostro territorio. L’esperienza ci ha insegnato che in questi Paesi è meglio lavorare con piccoli distributori piuttosto che con grandi importatori. Abbiamo riscontrato un buon interesse da parte degli interlocutori dell’Est Europa, spiega Francesco Cera direttore del Maap, ed è stata richiesta anche la nostra collaborazione, attraverso il know-how che possiamo fornire, per la costruzione dei primi veri Mercati all’ingrosso in Ucraina, a Kiev, e in Moldavia, a Chisinau. Purtroppo è un settore complesso perché le leggi non ci sono o non sono ancora ben formulate e complete”.
Il sistema dei Mercati del Veneto gode del supporto istituzionale della Regione Veneto. “Il nostro progetto ha una forte rilevanza di interesse economico pubblico, in quanto contribuisce alla promozione dei prodotti alimentari veneti, settore di primaria importanza per la regione”, spiega il presidente di Veronamercato Riccardo Caccia. “Abbiamo infatti in programma di ampliare la gamma dei prodotti che possiamo offrire: non solo ortofrutta ma anche vino, formaggi, pasta, etc. Questo ci permetterà di poter ammortizzare ulteriormente i costi della logistica”.

Ritorna all'elenco news